lunedì 10 agosto 2015

Semplicità dalla A alla Z: N come NO, GRAZIE!

Per la lettera N è stato piuttosto chiaro che la scelta del tema sarebbe caduta sull'imparare a dire: No!
Cosa che specialmente a  noi donne risulta piuttosto difficile, dato che temiamo sempre di deludere qualcuno che si aspetta da noi un certo comportamento.

La nostra meravigliosa Austria - foto Flavio Kaszyczky


Imparare a dire "No, grazie" - vuol dire riprendere in mano il nostro tempo e il nostro spazio quando ci accorgiamo di non riuscire a far fronte a tutto. 

  • E' bello dire No! a qualche acquisto che ci viene proposto all'ultimo secondo alla cassa del negozio, perché quell'oggetto anche se super scontato, anche se è l'occasione imperdibile, davvero non ci serve. Notate comunque che questa è diventata una tecnica consolidata in molti negozi, di offrire, quando ormai stai per pagare, qualche cosa che costa poco. Se impariamo a conoscere anche queste tecniche di marketing riusciremo ad agire in modo corretto e a rifiutare cortesemente il clutter prima che entri in casa.
  • 10-comandamenti-per-una-vita-senza clutter
  •  Reset-to-zero-ripartire-da-zero.html

  • E' bello poter dire: No!,  anche a qualche gadget gratuito che ci viene offerto  e del quale non abbiamo nessun bisogno.
  • Clutter? No-grazie! Spunti-utili-parte prima
  • Ma-è-veramente-gratis?

  • E' meraviglioso poter dire No a quel capo di abbigliamento in saldo, perché in realtà abbiamo già abbastanza nei nostri armadi e non ci serve nulla, nemmeno se è scontato. 
  • Saldi-saldi-consigli-per-gli-acquisti

  • E' meraviglioso poter dire No quando ci viene richiesto un ulteriore impegno, perché siamo ben consapevoli di quanto valore abbia il nostro tempo ed abbiamo stabilito le nostre priorità. Non cadrà il mondo se rifiutiamo,  qualcun altro potrà fare quella cosa al posto nostro, siamo tutti utili ma davvero nessuno è indispensabile.  
  •  Prevenire-è-meglio
  •  Tempo-per-me-stessa
  •  20-modi-per-semplificare-in-10-minuti-o meno
Personalmente ho sperimentato questa meravigliosa libertà, sia nella capacità di eliminare ciò che occupa il mio spazio, sia nel rifiutare ciò che mi viene insistentemente proposto all'ultimo minuto in un negozio.

Quando inizierà la scuola a settembre mi verranno proposte magari ore aggiuntive, come è avvenuto quest'anno appena passato, ma non voglio accettare perché significa più impegni e più responsabilità e meno tempo per me e per i miei cari. Lo scorso anno ho acconsentito perché si trattava di tornare ad insegnare la materia che amo di più in assoluto, il mio tedesco, e significava riprendere una mia grande passione. Vedremo cosa accadrà quest'anno, se tornasse la proposta del tedesco,  potrei essere tentata nuovamente, altrimenti il No sarà chiaro e forte

Infine ho imparato  a dire No e prendermi il tempo di vacanza meritato con la mia famiglia. In passato programmavo i post e li facevo uscire anche durante il periodo di ferie. Ora invece, desidero che il mio blog mi dia solo gioia e non sia un'altra incombenza in più. Quindi partiremo per l'Austria e non garantisco la pubblicazione regolare dei post, non ho voluto essere stressata con l'eccessiva programmazione, quindi non so cosa accadrà, se avrò il tempo continuerò altrimenti ci risentiamo tra due settimane. Impariamo a dire No!

2 commenti:

  1. Buone vacanze! Ti auguro tanto relax e tanto esercizio con il tedesco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille carissima. Buone vacanze anche a te. Ci sentiamo presto.

      Elimina