mercoledì 8 ottobre 2014

In un batter d'occhio - Riflessione di natura spirituale.

Per il post di natura più profonda oggi prendo ispirazione da Joshua Becker con il suo post In the Blink of an Eye! 

Possiamo riflettere insieme e continuare a dare importanza a ciò che vale davvero!


blink-of-an-eye

L'autore racconta le  sue recenti esperienze con la propria famiglia e alcuni conoscenti. Riflette sul fatto che le cose non rimangono uguali per sempre. Talvolta i cambiamenti sono lenti, altre volte tutto accade all'improvviso. Ma ci sono eventi che ci cambiano la vita!
 
Quando meno ce lo aspettiamo, può accadere qualcosa di tragico!  Con poco o nessun preavviso, le nostre vite sono trasformate per sempre.   

Ci ricorda che a nessuno è garantita la salute. Tante cose possono accadere, a nessuno è garantita la presenza del coniuge per un altro giorno. Nessuno di noi è nemmeno certo del  proprio respiro al mattino.
C'è chi preferisce cambiare argomento e scrollare le spalle.

Ma coloro che riconoscono e accettano la verità che la vita è fragile vivono  pienamente  e in modo consapevole.


Coloro che capiscono che  la vita può essere cambiata per sempre, in un batter d'occhio,  cercheranno  di:


  • Trovare gioia e gratitudine nelle  loro benedizioni attuali. Essi riconoscono che  ogni cosa buona nella vita è un dono fragile. E sanno apprezzare ciò che hanno.
  • Eviteranno di inseguire  obiettivi futili.  Le nostre vite sono troppo preziose per essere sprecate  inseguendo e  mantenendo  beni non necessari.
  • Superare il passato e non fare ipotesi sul futuro. Invece, vivranno ogni giorno nel presente.
  • Sfruttare al massimo ogni opportunità

  • Perdonare chi ha bisogno di essere perdonato
  • Esprimere amore e gratitudine a coloro che ne hanno bisogno.
  • Vivere in modo  significativo.  

Ogni nuovo giorno è un'occasione per fare la differenza. Non sprechiamola!

Le nostre vite sono fragili. Possono cambiare in un istante. Vivi  oggi alla luce di questa verità-e non essere appesantito dai rimpianti.


Lascio il mio commento personale con un versetto dal Vangelo, nel quale Gesù ci parla delle preoccupazioni e che dovremmo tenere alla mente più spesso in questi periodi di difficoltà!

«Perciò vi dico: non siate in ansia per la vostra vita, di che cosa mangerete o di che cosa berrete; né per il vostro corpo, di che vi vestirete. Non è la vita più del nutrimento, e il corpo più del vestito? Guardate gli uccelli del cielo: non seminano, non mietono, non raccolgono in granai, e il Padre vostro celeste li nutre. Non valete voi molto più di loro? 
E chi di voi può con la sua preoccupazione aggiungere un'ora sola alla durata della sua vita?  E perché siete così ansiosi per il vestire? Osservate come crescono i gigli della campagna: essi non faticano e non filano;  eppure io vi dico che neanche Salomone, con tutta la sua gloria, fu vestito come uno di loro. Ora se Dio veste in questa maniera l'erba dei campi che oggi è, e domani è gettata nel forno, non farà molto di più per voi, o gente di poca fede?  Non siate dunque in ansia, dicendo: "Che mangeremo? Che berremo? Di che ci vestiremo?"  Perché sono i pagani che ricercano tutte queste cose; ma il Padre vostro celeste sa che avete bisogno di tutte queste cose.
Cercate prima il regno e la giustizia di Dio, e tutte queste cose vi saranno date in più.  Non siate dunque in ansia per il domani, perché il domani si preoccuperà di se stesso. Basta a ciascun giorno il suo affanno.  (Matteo 6,25-34).

Buon mercoledì!

4 commenti:

  1. Bella riflessione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti sia piaciuta! A presto!

      Elimina
  2. Piace anche a me!!!!----Carlos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere! Grazie per il tuo commento! A presto!

      Elimina