venerdì 24 ottobre 2014

Il principio minimalista: Elimina le cose non essenziali


Google image

 “Ometti le parole inutili.” - William Strunk Jr., The Elements of Style


Anche se lo stile di vita minimalista piace ad un sacco di persone, esse  trovano più facile apprezzarlo a  parole soltanto  piuttosto che viverlo direttamente.

Il Minimalismo è qualcosa che la gente cerca di raggiungere, ma non sa da dove cominciare.

Babauta, nel suo post,  parte dal trattato minimalista sulla scrittura di William Strunk Jr, che suggerisce di omettere tutte le parole inutili quando si scrive. Cita un brano dell'autore che dice: 


"Una frase non deve contenere parole non necessarie, un paragrafo non deve avere frasi inutili, per la stessa ragione per cui un disegno non deve avere linee inutili e una macchina parti  non  necessarie. Ciò non significa  che lo scrittore debba usare solo  frasi brevi, o che egli eviti ogni dettaglio e tratti i  suoi temi solo a grandi linee, ma che ogni parola racconti qualcosa. "

E' possibile applicare questo alle varie aree della vita:
  • Oggetti che possiedi: Dai un'occhiata intorno a te, sul lavoro e casa. È importante tutto quello che possiedi ? Ti puoi sbarazzare di alcune cose, e tenere solo ciò  conta davvero? Modifica vigorosamente, fino a quando hai  ridotto al minimo per poter vivere davvero la vita che  desideri.  Leggi: Guida alla Creazione di una casa minimalista.
  •  Acquisti : E 'una perdita di tempo ridurre ciò che possiedi  se continui a comprare altre cose in  più. Quello che è importante è essere contenta della   tua vitae non delle coseriducendo in tal modo le tue esigenze. Se non compri  per soddisfare il tuo bisogno momentaneo, potrai  veramente  acquistare  solo  quello che ti serve
  • Mangiare: Quanto hai realmente bisogno di mangiare? Hai bisogno di una doppia porzione  di patatine  o di  formaggio a chili? Tutti quei piatti di pasta?  Tutte quelle fette di torte? Tutti quei caffè zuccherati alla crema? Spesso la risposta è no. Elimina il  cibo inutile, e fai in  modo che tutto ciò che mangi sia utile per te - rendendo il cibo nutriente, ricco di fibre, sano e abbondante.
  • Obiettivi: Abbiamo davvero bisogno di 101 obiettivi da raggiungere? Possiamo fare con pochi, o anche uno solo? Focalizzando l'attenzione su meno, ci  si può davvero impegnare di più. 
  • Ciò che creiamo: Se amiamo creare  qualcosa, che si tratti di scrittura, di  musica o  di un software o indumenti, vedi se è possibile semplificare e tenere tutto  più mirato. Se crei  un sito web o un blog puoi cercare di ridurre il campo di azione e trattare un argomento preciso, con un invito all'azione? Cerca di capire qual è lo  scopo principale  e modifica spietatamente in modo che tutto ciò che rimane conti davvero
  •  Il resto della vita: In qualsiasi cosa tu faccia, vedi  se è possibile applicare questi principi. Non c'è alcuna necessità di diventare ossessivo, naturalmente, ma è sempre utile  esaminare ciò che facciamo, come lo facciamo, e se abbiamo davvero bisogno di farlo.

Ora vi riporto la mia riflessione personale. Come ho già detto più volte, il semplificare è stata un'esigenza, anche stimolata dalla casa nuova, con tutta la carica vitale che una novità può dare. 

Eliminando il superfluo ho ritrovato più spazio, più libertà e maggiore serenità e chiarezza nel perseguire i miei obiettivi. 
Sto così bene nella mia casa, con la mia famiglia, proprio perché ho identificato ciò che è importante per me! Il tempo è usato in modo più produttivo, cercando di eliminare le distrazioni e facendo subito ciò che devo, per evitare di avere la mente piena di cose da fare!

Sto cercando di eliminare altre cose, ma non sempre è così facile e devo confrontarmi con gli altri membri della famiglia, mio marito in particolare, ma il viaggio è sempre più avvincente. 

E voi a che punto siete nel vostro viaggio verso la semplicità? Ci sono altre cose che potete omettere?

6 commenti:

  1. E' il mio stile di vita, approvo tutto e seguo con ottimi risultati:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Vivi, è bello essere sullo stesso cammino ed accorgersi di quanti benefici da. Andiamo avanti allora! A presto!

      Elimina
  2. Io ho appena iniziato. Ho eliminato otto scatole de eccesso. Mi sembra che sia rimasto ancora troppo...però, un po' alla volta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissima, l'importante è iniziare e otto scatole mi sembrano un ottimo inizio. Come dici tu piano piano si fanno progressi. Grazie per aver lasciato un commento.

      Elimina
  3. Bel post! Effettivamente qiest onda di minimalismo, anche interiore, sta prendendo molto poede ora,, ma non posso invece non ricordare Gesù, a quanto lui già insegnasse la semplicità della vita, il non essere attaccato ai beni materiali. "Dov è il tuo tesoro, lì sarà anche il tuo cuore". "Non fatevi tesori sulla terra, dove la ruggine consuma e dove i ladri scassinano e rubano, ma un tesoro nel cielo". E quanto aveva ragione? Avere il necessario permette di capire le priorità e coltivare la spiritualità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te. Gesù disse: “Cercate prima il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta”. (Matteo 6,33)
      Se non era minimalista lui, addirittura essenzialista. Grazie per il tuo commento Mi fa sempre piacere sentire il parere di altri che stanno imparando a dare importanza a ciò che conta davvero. A presto.

      Elimina